IL FESTIVAL 2014 APRE CON UNA GRANDE NOVITA': UNO SPETTACOLO TEATRALE INTITOLATO "NO TAVEVO DETTO"!

Un pre festival diverso per il 2014, questa volta abbiamo scelto il Teatro, un teatro innovativo e caratteristico che unisce l'informazione, la libertà di espressione ed anche quella libertà di dire di no ad un progetto, quello del treno ad alta velocità, che pare inutile sotto molti punti di vista. Abbiamo deciso di proporre questo spettacolo proprio per aprire una riflessione e, magari, portarsi a casa qualche cosa in più delle normali emozioni che scaturiscono da uno spettacolo.


L'appuntamento è previsto per sabato 26 aprile 2014 a partire dalle ore 20.00. Ci sarà una prima ora di dibattito in compagnia di Gianfranco Poliandri ed Andrea Fogato del Movimento No Tav del Trentino. Lo spettacolo teatrale invece comincerà alle 21.30.

La serata è organizzata presso il "Cantiere 26", nuovo spazio giovani in località Prabi ad Arco, proprio adiacente al Parco del Rockmaster dove si svolgerà il festival.

L'ingresso è libero ed aperto a tutti.


video
Maria crede che l' ALTA VELOCITÀ farà bene al suo paese, farà bene all'economia, migliorerà il trasporto delle persone e delle merci. Maria comincia il suo percorso attraversando l'Italia dell'Alta Velocità, un percorso di COSCIENZA e CONOSCENZA, che disvelerà ai suoi occhi l'INQUIETANTE REALTÀ celata dietro la costruzione di una GRANDEOPERA. NO TAVevo detto nasce con l'incontro artistico tra Laura Pece, Stefano Greco e Francesca Bertozzi. Uno spettacolo che vuole INFORMARE e INCURIOSIRE, ma anche far emergere che la COSTRUZIONE DEL NOSTRO FUTURO passa attraverso le nostre scelte e sia l'espressione inequivocabile del nostro pensiero. ESSERE NO TAV non è solo la necessità di FERMARE un traforo inutile. E' una questione di DIGNITÀ, di ONESTÀ, di LIBERTÀ.



Un particolare ringraziamento va ad Andrea Zontini, che ha permesso l'organizzazione di questa serata.